Scopri come sfruttare l’Idrogeno Molecolare per ridurre le cause che scatenano dolori cronici e infiammazioni, anche pericolose, all’interno del tuo corpo

Nello scorso articolo, abbiamo visto quali sono i potenti effetti terapeutici dell’Idrogeno Molecolare e quanto l’acqua arricchita di idrogeno sia efficace, secondo le ricerche scientifiche, contro moltissimi disturbi fisici.

Oggi, approfondiremo l’azione dell’idrogeno molecolare contro i dolori cronici e le infiammazioni.

L’acqua arricchita di idrogeno può combattere contro le infiammazioni e lo stress ossidativo indotto dai processi infiammatori, che potrebbero avere conseguenze estremamente negative sulla nostra salute.

Infine, scoprirai uno dei metodi più utilizzati per godere degli effetti dell’acqua arricchita di idrogeno e come Addio Tossine può aiutarti a beneficiarne.

L’idrogeno contro l’infiammazione e il dolore

Alcune cellule del nostro corpo sono ripetutamente esposte ai mediatori dell’infiammazione e hanno i geni che “producono” le proteine di risposta infiammatoria sempre attivi.

Cosa significa? Praticamente, queste cellule si trovano in uno stato costante di infiammazione. E ciò porta a disturbi, come l’asma e le malattie cardiovascolari, strettamente legati alla presenza di infiammazione.

Nel nostro organismo, sono presenti alcune molecole in grado di accendere l’infiammazione, proprio come degli interruttori: Nf-kB, TNFa e specie reattive dell’azoto come l’ossido nitrico e il perossinitrito.

L’idrogeno molecolare può:

  • Impedire il rilascio di NF-kB
  • Ridurre TNFa
  • Ridurre l’eccesso di ossido nitrico
  • Ripulire dal perossinitrito

L’idrogeno molecolare ha dimostrato di essere un antinfiammatorio nei casi di infiammazioni acute, ma può anche modificare quei geni che “scatenano” il dolore cronico e l’infiammazione.

Lo stress ossidativo generato dai processi infiammatori è causa di molti disturbi comuni: ecco come l’idrogeno può combatterlo

Secondo il National Cancer Institute, negli Stati Uniti, ci sono prove derivanti da studi chimici, colture cellulari e studi animali che mostrano come gli antiossidanti possono rallentare o anche prevenire lo sviluppo del cancro.

Gli antiossidanti sono nutrienti (vitamine e minerali) e anche enzimi (proteine ​​del corpo che aiutano nelle reazioni chimiche). Si ritiene che svolgano un ruolo nel prevenire lo sviluppo di malattie croniche come il cancro, le malattie cardiache, l’ictus, il morbo di Alzheimer, l’artrite reumatoide e la cataratta.

Lo stress ossidativo acuto indotto da ischemia-riperfusione o infiammazione provoca gravi danni ai tessuti e lo stress ossidativo persistente è considerato come una delle cause di molte malattie comuni, incluso il cancro.

L’idrogeno molecolare (H2) riduce selettivamente il radicale idrossile, il più citotossico dei ROS e protegge efficacemente le cellule. Allo stesso tempo, non reagisce con altri ROS che hanno ruoli fisiologici.

L’inalazione del gas H2 sopprime in maniera molto marcata la lesione cerebrale, tamponando gli effetti dello stress ossidativo. Pertanto, H2 può essere utilizzato come terapia antiossidante efficace: grazie alla sua capacità di diffondersi rapidamente attraverso le membrane, può raggiungere e reagire con i ROS citotossici e quindi proteggere dal danno ossidativo.

I ROS sono coinvolti nei processi metastatici, inclusa l’invasione delle cellule tumorali nei siti circostanti a dove si è sviluppato originariamente il tumore e regolano la progressione del tumore.

L’acqua arricchita di idrogeno elimina il ROS coinvolto nella crescita delle cellule tumorali. Gli scienziati che hanno studiato i suoi effetti antitumorali, hanno usato l’idrogeno in combinazione con l’ipertermia a 42° C e l’hanno trovato potente come agente antitumorale.

Gli ionizzatori d’acqua producono acqua arricchita di idrogeno

Ma dove puoi trovare l’acqua arricchita di idrogeno? Un modo comune per produrla facilmente è con l’utilizzo di uno ionizzatore.

La Molecular Hydrogen Foundation afferma:

“La concentrazione di gas idrogeno proveniente dagli ionizzatori d’acqua varia in modo significativo da meno di 0,05 ppm a oltre 2,5 ppm in base all’acqua, alla portata, al design e alla pulizia degli elettrodi.

È importante evidenziare che gli ionizzatori d’acqua alcalini sono stati sviluppati decenni prima che fosse nota l’importanza terapeutica dell’idrogeno molecolare, quindi queste unità sono state ottimizzate per produrre idrogeno a concentrazioni non elevate e a pH alcalino.

Tipicamente, a flusso normale e con acqua normale, la concentrazione di H2 prodotta da uno ionizzatore d’acqua alcalina è compresa tra circa 0,1 ppm e 0,7 ppm. Facendo scorrere l’acqua molto lentamente, queste macchine possono aumentare la concentrazione di idrogeno molecolare.”

Vuoi anche tu godere dei benefici dell’Idrogeno Molecolare?

Se sei interessato a godere dei benefici dell’idrogeno molecolare per migliorare il tuo benessere fisico, Addio Tossine ha creato il Trattamento Detox Profondo.

Oltre ad aiutarti a eliminare dal tuo organismo le tossine nocive per il tuo benessere, questo trattamento può anche permetterti di assumere idrogeno molecolare e trarre così beneficio dai suoi effetti positivi per il tuo benessere.

Scopri qui come funziona.

Vuoi saperne di più sull’eliminazione delle tossine fisiche ed emozionali nocive per la tua salute? Scarica subito l’ebook gratuito!