Come si è arrivati alla scoperta dell’Idrogeno Molecolare? Qual è la sua storia? Che cosa ne pensano gli scienziati? Ecco qua tutte le risposte

Se hai letto l’ultimo articolo, sai che è stata fatta recentemente una nuova eccezionale scoperta sull’Idrogeno Diatomico o Molecolare.

Che cos’è l’Idrogeno Diatomico o Molecolare?

Se consideriamo la molecola dell’acqua, questa ha due atomi di idrogeno e uno di ossigeno (H2O). Se dividiamo la molecola dell’acqua, i due atomi di idrogeno si uniscono: questo è l’Idrogeno Diatomico o Molecolare (gas H2).

Questa molecola d’idrogeno è la più piccola presente in natura e, per questo, può passare attraverso qualsiasi superficie. Grazie a questa caratteristica peculiare, è in grado di apportare i suoi effetti benefici a tutto l’organismo umano.

Come si è arrivati alla scoperta dei benefici terapeutici dell’idrogeno?

Ho scritto questo articolo proprio per approfondire la storia terapeutica dell’idrogeno e l’evoluzione della ricerca scientifica al riguardo.

Stai per capire come siamo arrivati alla scoperta di cui si sta parlando tanto proprio ora, soprattutto in America.

Il parere degli scienziati

Tyler LeBaron del Molecular Hydrogen Institute, laureato in biochimica e professore di fisiologia, si occupa di ricerca sugli effetti terapeutici dell’idrogeno sin dal 2009. Ha svolto la sua attività di ricercatore in particolare presso l’Università di Nagoya in Giappone.

Ecco che cosa ci dice sull’Idrogeno Molecolare:

“L’incidenza di malattie cardiovascolari, diabete, obesità e molti disordini neurologici aumentano in modo allarmante. La ricerca biomedica sul gas idrogeno sembra aver riscontrato un importante potenziale terapeutico.

C’è tutta una serie di studi ben monitorati sull’uomo e oltre 300 articoli su riviste scientifiche sui benefici dell’idrogeno, alcuni pubblicati sui giornali più prestigiosi quali Nature e Science.

Adesso che gli effetti positivi dell’idrogeno sono stati confermati in quasi tutte le malattie umane, gli scienziati sono entusiasti e speranzosi a riguardo del suo impatto sul trattamento e la prevenzione delle malattie.

Ci sono 3 semplici ragioni per cui l’idrogeno è utile:

1.    L’idrogeno molecolare può convertire i radicali tossici dell’ossigeno in acqua. È la molecola più piccola, più piccola dell’ossigeno e può facilmente penetrare nelle cellule del mitocondrio meglio di qualsiasi altro antiossidante;

2.    L’idrogeno permette un aumento degli antiossidanti naturali del nostro organismo come il glutatione e altri enzimi protettivi;

3.    L’idrogeno ha un effetto benefico sui segnali, il metabolismo cellulare e l’espressione genetica, fornendo effetti antinfiammatori, antiallergici e antiobesità.”

Ma attraverso quali tappe si è passati per arrivare a questa scoperta?

La storia terapeutica dell’Idrogeno

Erodoto è stato il primo a riferirsi in maniera documentata a una mitica Fonte della Giovinezza. Resta da appurare se effettivamente ciò avesse a che fare o no con l’Idrogeno Molecolare, anche se le proprietà dell’una e dell’altro sembrano coincidere in maniera “sospetta”.

Andando avanti nel tempo, sembra che già nel 1798 si conoscessero le proprietà medicinali dell’idrogeno molecolare.

Molti anni dopo, nel 1975, i dipartimenti di Biologia e Chimica delle prestigiose Baylor University e Texas A&M hanno pubblicato sulla rivista Science, un importante articolo sul potenziale utilizzo dell’idrogeno molecolare in medicina.

Poi, si è dovuto attendere fino al 2007 per risvegliare l’interesse medico su questa materia, quando un articolo pubblicato su Nature Medicine ha mostrato le proprietà antiossidanti e l’attività antiapoptotica (cioè contro la morte cellulare) dell’idrogeno molecolare.

Prima del 2007, erano stati pubblicati solo 50 articoli sulle proprietà medicali dell’idrogeno. Negli ultimi 7 anni, ne sono stati pubblicati oltre 500!

Probabilmente, il motivo principale per cui solo ora l’idrogeno molecolare viene riconosciuto come molecola terapeutica è lo scetticismo scientifico. Infatti, è sempre stato difficile credere che l’idrogeno molecolare biatomico potesse avere effetti terapeutici, essendo considerato un gas inerte.

L’Idrogeno dalla notte dei tempi

L’idrogeno ha una storia intrigante.

È il padre di tutti gli elementi dell’universo e, insieme all’ossigeno, è stato intrinsecamente coinvolto nell’evoluzione della vita.

Sono i due estremi costituiti dall’ossigeno e dall’idrogeno a fornire quell’equilibrio tra ossidazione e riduzione, che è fondamentale per la vita.

E non sorprende che questa intima relazione tra ossigeno e idrogeno sia rimasta anche negli organismi superiori, come le piante, gli animali e gli esseri umani.

Tuttavia, fino a poco tempo fa, la ricerca si è concentrata solo sull’importanza e la tossicità dell’ossigeno, respingendo completamente il ruolo dell’idrogeno (che annulla la tossicità dell’ossigeno), concentrandosi solo su un lato di questa relazione di tipo Yin e Yang.

Vuoi godere anche tu dei benefici dell’Idrogeno Molecolare per la tua salute?

C’è un sistema molto efficace per sperimentare su di te gli effetti benefici dell’Idrogeno Molecolare: il trattamento Detox Profondo di Addio Tossine.

In che modo Detox Profondo può aiutarti? Scoprilo qui nel dettaglio.

Inoltre, ho scritto un ebook dove ti mostro come riuscire finalmente a vivere la tua vita in piena salute e con il pieno di energia. Puoi averlo gratis: clicca qui.